Sono conosciuti anche come disturbi psicosomatici, ossia che fanno riferimento ad attività e meccanismi psichici che si ripercuotono in qualche modo sulla funzionalità del corpo. È utile specificare che esistono varie problematiche e quadri clinici molto diversi tra loro: tutti vengono però accomunati dalla presenza di sintomi fisici che non sono riconducibili ad una condizione medica o alla presenza di un disturbo mentale.

Il paziente trasmette il suo disagio attraverso il corpo, ha manifestazioni somatiche, che creano disagio e talvolta vero e proprio fastidio, che non presentano una componente organica e fisica: durante i colloqui psicologici si andrà quindi alla ricerca di quegli aspetti emotivi connessi a questi sintomi e alla causa psicologica che origina e sostiene il disturbo.