Come riconoscere un attacco di panico

Attacco di panico: cos’è?

Se in breve tempo venite assaliti da intensa paura e ansia e per alcuni minuti non riuscite a controllare questa reazione potrebbe trattarsi di un disturbo noto come attacco di panico (DAP).

Gli attacchi di panico, infatti, si manifestano in questo modo, sono improvvisi e vengono vissuti come momenti di terrore e angoscia terribili e avvengono in situazioni nella quale la maggior parte delle persone non proverebbe paura o malessere.

E’ un’esperienza strana, inattesa, decisamente spiacevole che si accompagna alla paura di perdere il controllo, di impazzire, di svenire o di morire.

 

Come riconoscere un attacco di panico?

Vediamo quali sono i sintomi da cui possiamo riconoscere che effettivamente si tratta di questo disturbo.

Sintomi che sembrano incontrollabili che però possono essere riconosciuti come segnali anticipatori l’attacco di panico

Tra i sintomi iniziali il più comune è la sensazione di fatica nel respirare, un respiro affannoso che si fa sempre più frequente e che comporta un aumento della frequenza cardiaca.

Si può sperimentare in questa fase la sensazione di costrizione o di dolore al torace e un’improvvisa sudorazione che invade tutto il corpo.  

Altri sintomi da cui si può avvertire un attacco di panico sono le vertigini e i giramenti di testa,  un senso di stordimento, un persistente formicolio o intorpidimento alle mani, al viso, ai piedi o alla bocca. Anche un improvviso rossore al viso e al petto o la presenza di nausea, la sensazione di nodo allo stomaco o disturbi addominali può essere un campanello d’allarme per segnalare l’attacco di panico.

A questi sintomi si può anche associare una forte tensione muscolare o la sensazione di debolezza alle gambe, oltre all’impressione di non riuscire a pensare chiaramente o che le cose intorno non siano reali. Può capitare anche di avere un’improvvisa crisi di pianto, percezione di non essere nel proprio corpo e la paura di morire o che sta per accadere qualcosa di terribile. Queste sensazioni colgono all’improvviso ( anche se c’è quasi sempre si individua una causa scatenante) e sono apparentemente incontrollabili, ma consentono di diagnosticare l’attacco di panico e di rivolgersi ad uno specialista per affrontare e superare il problema.

Related posts: